Lo spogliatoio e le sue scarpe

L’ importanza della “scarpa” …

Classico spogliatoio nel calcio dilettanti

Come in tutti gli spogliatoi che si rispettino ci sono accessori e oggetti che fanno o possono fare la differenza.

Non si parla di orologi sfarzosi, giubbotti ricamati a mano o jeans di marca ma inevitabilmente l’ oggetto magico indistinguibile è “la scarpa da calcio”. Possono avere tasselli fissi, intercambiali o misti a seconda su quali campi devono essere indossate; la loro pulizia dovrebbe essere certosina e la loro cura altrettanto. Una ventina di anni fà erano per lo più nere, tinta unica con lo stemma dell’ azienda laterale poi nel corso degli anni c’è stata un evoluzione pazzesca sia in termini tecnologici che in termini estetici. Sono super colorate, super leggere e con allacciature a volte anche assenti.

Chiaramente diventano un marchio di fabbrica del calciatore che le indossa !!!

La scarpa da calcio all’ interno dello spogliatoio è un oggetto sacro e in quello dilettante ancora di più …. nelle serie professionistiche ne cambiano una a partita grazie agli sponsor tecnici, noi ne prendiamo 2 e chi sta bene 3 all’ anno quindi sono a tutti gli effetti il nostro trend-union della stagione.

La scelta è accuratissima per modello, marca, colore e tipologia sempre cercando il prezzo migliore in circolazione …. una volta trovata la scarpa giusta sarà sicuramente perfetta.

Il bello però arriva, non alla scelta, non all’ acquisto ma bensì quando all’ interno dello spogliatoio la tiriamo fuori dalla borsa da calcio e la indossiamo per il suo primo allenamento che in gergo detto per “sformarla” cioè fargli prendere un po’ la forma del tuo piede.

C’è un momento fantastico, divertente e pieno di dinamiche che abbiamo volutamente tralasciato nel paragrafo precedente …. qual’ è ?

Il momento dell’ uscita della scarpa da gioco dal borsone davanti ai compagni di squadra !!!!!!!!!!!!!!!

Come la tiriamo fuori cominciano i vari commenti dei compagni ….. “wow, bella, speso ?, dove l’ hai presa?, fammela vedere !, pianta larga?, le avevo anche io, scarpa di un altra categoria, io non mi ci sono trovato proprio bene, io l’ avrei presa di un colore diverso, bella appariscente, leggera?” ….. e potremmo aggiungerne altri 1000 di commenti; poi cmq il momento stupendo non è mica finito qui !!! Vero ?

Una volta che i commenti sono passati e ognuno ha detto la sua, arriva il giro della scarpa in tutte le mani dei compagni che puntualmente la toccano, la piegano, la guardano e se la passano lanciandola tra loro … “fammi vedere, non male, da serie A” e cosi via …. nel mentre, te ti godi il momento bello orgoglioso ma sempre con un occhio felino che segue il percorso della tua magica e nuova scarpa da gioco.

E’ sempre cosi e sarà sempre così, sono momenti di condivisione e passione, belli e divertenti; sono momenti da spogliatoio nei dilettanti!!!

Tu fiero a prescindere, la indossi e vai a goderti il nuovo compagno di gioco.

4 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *