Società sportive

ADEMPIMENTI E SCADENZE

Portale dilettanti

Le società sportive ... Scadenze ordinarie

Scadenze ordinarie

-Il giorno 15 di ogni mese scade il termine per le società sportive dilettantistiche, e per tutte le associazioni senza scopo di lucro che hanno optato per il regime ex L. 398/1991, per annotare nel c.d. “registro IVA minori” i corrispettivi e i proventi conseguiti nell’esercizio di attività commerciali nel mese precedente. Si ricorda che i medesimi enti sono anche tenuti a conservare e numerare le fatture emesse e quelle ricevute.

-Il giorno 16 di ogni mese scade il termine per il versamento delle ritenute alla fonte operate nel mese precedente riguardanti redditi di lavoro dipendente, di lavoro autonomo, su provvigioni, o su altri redditi soggetti a ritenuta, ivi compresi eventuali compensi erogati a collaboratori sportivi dilettanti superiori ad € 10.000,00 annui, sui quali va operata la ritenuta IRE del 23%, oltre alle ritenute per addizionali regionali e comunali.

Sempre entro il giorno 16 di ciascun mese scade il termine per il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali relativi al mese precedente. Tale adempimento interessa anche il versamento del contributo previdenziale alla Gestione Separata, da parte dei committenti, in relazione ai compensi pagati nel mese precedente ed il versamento alla Gestione ex-Enpals – che interessa gli operatori dei settori dello spettacolo e dello sport – dei contributi Enpals dovuti per il periodo di paga scaduto il mese precedente.


Le società sportive ... Certificazioni Uniche

L’invio delle Certificazioni Uniche

Il primo adempimento, oltre le scadenze ordinarie, cui devono fare fronte le società sportive è l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate e la consegna al percipiente del modello CU 2022. La scadenza è fissata per il 16 Marzo 2022.

Il termine di scadenza del 16 marzo è da considerarsi perentorio esclusivamente con riferimento alla CU relativa ai lavoratori dipendenti e assimilati, in quanto i dati in essa contenuti devono confluire nel Modello 730/2022 precompilato.

Nel caso, invece, di certificazioni contenenti solo redditi esenti (come i compensi sportivi inferiori alla soglia di 10.000 €), ovvero di redditi per i quali non è possibile utilizzare la dichiarazione precompilata (ad es. compensi sportivi superiori a 10.000 €, redditi di lavoro autonomo o professionale, provvigioni etc), la CU può essere inviata all’Agenzia delle entrate entro il 31.10.2022, e consegnata al percettore nel termine utile per consentirgli di predisporre la propria dichiarazione dei redditi.

-Entro il termine del 31/10/2022 dovrà essere altresì predisposto e inviato telematicamente all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione dei sostituti di imposta (mod. 770/2022), con la quale si comunicano i dati relativi alle ritenute fiscali operate, i versamenti, compensazioni effettuate, crediti, nonché tutti i dati contributivi ed assicurativi richiesti.

Le somme da indicare sono quelle corrisposte ai collaboratori nell’anno solare precedente. Non deve essere invece indicato l’importo erogato per i rimborsi delle spese documentate relative al vitto, all’alloggio e al trasporto, compresi i rimborsi km.ci nei limiti delle tariffe ACI, sostenute in occasione di prestazioni effettuate fuori dal territorio comunale della sede della associazione/società sportiva.

Nella compilazione della CU occorre prestare la massima attenzione alla corretta identificazione delle diverse tipologie di somme erogate ai percipienti. Tale identificazione viene effettuata attraverso  “causali” che definiscono la tipologia reddituale e di “codici” da inserire nelle apposite caselle previste dal modello CU.

In relazione alle “causali”, quelle che interessano tipicamente le società ed associazioni sportive sono le seguenti:

N: indennità di trasferta, rimborso forfettario, premi o compensi erogati nell’esercizio diretto di attività sportiva dilettantistica o per co.co.co A/G;

M: prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente;

A: prestazioni di lavoro autonomo rientranti nell’esercizio di arte o professione abituale.

Per quanto riguarda i “codici”, le istruzioni ministeriali prevedono nuovi codici da indicare nel punto 6 della CU, relativo alle altre somme non soggette a ritenuta:

22 redditi esenti ovvero di somme che non costituiscono reddito – da utilizzare per i cd. “compensi sportivi” di cui all’art. 67, co. 1, lett. m, Tuir);

24 compensi non assoggettati a ritenuta – che costituiscono comunque reddito per il percipiente, corrisposti ai soggetti in regime forfetario di cui all’articolo 1, della l. 190/2014 (al posto del codice 12 indicato nelle istruzioni dell’anno precedente). È il caso, ad es., degli istruttori in possesso di P.IVA in regime forfettario.


Le società sportive ... Libri contabili

Termine di stampa libri contabili – obbligo numerazione – bollatura

Libro giornale: Scadenza 28/2/2022 – Si numerazione –Si bollo (no per sportive)

Libro inventari: Scadenza 28/2/2022 – Si numerazione – Si bollo (no per sportive)

Registri iva: Scadenza 28/2/2022 – Si numerazione – No bollo

Registro beni ammort.: Scadenza 30/11/2021 – Si numerazione – No bollo

Mastrini contabili: Scadenza 28/2/2022- No numerazione – No bollo

I libri contabili obbligatori – indipendentemente dai termini di prescrizione ai fini fiscali – devono essere conservati per 10 anni dalla data dell’ultima registrazione, salvo situazioni e/o motivazioni specifiche che rendano opportuna la conservazione anche oltre il suddetto termine.

 

calcio-dilettanti-uscita-portiere

PORTIERE IN USCITA

Portiere blocca la palla in uscita.

Gol

Rete all' angolo sinistro del portiere.

match

DRIBBLING

Azione di gioco offensiva.