Certificato medico sportivo calcio dilettanti

Calcio dilettanti e la visita medico sportiva

La normativa sulla certificazione medica per la pratica delle attività sportive

Il certificato agonistico

Sono obbligati a richiedere il certificato medico agonistico tutti coloro che oltre ad tesserati ad un ente sportivo praticano un’attività sportiva ad un livello che gli ENTI PREPOSTI hanno definito agonistica.

Il certificato medico agonistico può essere rilasciato soltanto dai medici specializzati in medicina dello sport secondo un protocollo nazionale definito dalla legge e che varia a seconda delle diverse discipline sportive. La periodicità della visita di controllo solitamente è annuale, salvo alcuni sport per i quali è biennale.

Il certificato deve essere conservato dall’ASD a cui è associato l’atleta.

Le visite di idoneità alla pratica sportiva sono gratuite per i minori e per i disabili, con richiesta da parte dell’ASD.

Il certificato non agonistico

La certificazione medica per la pratica dell’attività sportiva non agonistica è regolato dal Decreto Ministeriale del 24 aprile 2013 e integrato dalle Linee-Guida, emanate dal Ministro della Salute con Decreto dell’8 agosto 2014, nonché dalle successive circolari ministeriali.

Sono soggetti alla visita medica per ottenere la certificazione non agonistica:


a) gli alunni che svolgono attività fisico-sportive organizzate dagli organi scolastici nell’ambito delle attività parascolastiche


b) i tesserati che svolgono attività organizzate dal CONI, da società o associazioni sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline associate, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, che non siano considerati atleti agonisti ai sensi del decreto ministeriale 18 febbraio 1982


c) coloro che partecipano ai Giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale

Quindi sono soggetti al certificato non agonistico tutti gli associati ad una ASD e tesserati presso un ente, che svolgano attività di un livello medio/basso, come stabilito dallo stesso ente.

La certificazione è rilasciata dal proprio medico di medicina generale o pediatra, dal medico specialista in medicina dello sport, dai medici della Federazione Medico Sportiva del Comitato Olimpico Nazionale, ha validità annuale dalla data di rilascio.

IMPORTANTE:

Il certificato è un obbligo di legge e in caso di assenza e evento avverso si possono aprire responsabilità civili e/o penali in capo al Presidente e tutta la dirigenza dell’associazione sportiva. Attenzione anche agli aspetti assicurativi, in caso di incidente potrebbe saltare la copertura. 

Sperando di aver fatto un pò di chiarezza, un saluto da tutto il team del “Portale Dilettanti

2 commenti

  1. Articolo ben fatto, una domanda:
    In caso di visita scaduta per poter giocare all’ atleta può bastare aver prenotato la visita di rinnovo ?

    • Grazie Edoardo ma la prenotazione non basta, devi aver svolto la visita e avere in possesso il certificato di idoneità sportiva da portare alla società dove sei tesserato.
      Sperando di aver chiarito, saluti dal Portale Dilettanti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *